Home Spettacolo Spettacolo Torino

Gianandrea Noseda dirige la 9^ sinfonia di Mahler al Regio di Torino

0
CONDIVIDI
Gianandrea Noseda dirige la 9^ sinfonia di Mahler al Regio di Torino

Sabato 21 ottobre alle ore 20.30 al Teatro Regio, il Direttore musicale Gianandrea Noseda inaugura la Stagione de I Concerti dirigendo l’Orchestra del Teatro Regio. In programma, la Sinfonia n. 9 in re maggiore di Gustav Mahler, partitura imponente che si configura come un denso romanzo che contiene un mondo spirituale perfettamente compiuto.

Scritta nel 1909, la partitura è articolata in quattro movimenti ed è l’ultima completa lasciata da Mahler e ci appare come il congedo di Mahler dalla vita e dalla sinfonia, al centro di un trittico di lavori fra loro intrecciati cui piacque dare il nome di «trilogia della morte». Se il primo tempo della Sinfonia indugia sul momento solenne dell’addio, i due tempi centrali reintroducono il tema della reminiscenza, come se Mahler ripensasse ora al passato – alla vita e al mondo – accumulando ricordi, immagini, suoni e sensazioni di tutta un’esistenza, e ripercorrendola per istanti distinti un’ultima volta nel suo insieme. Rivivere questi istanti, per confermarne la potenziale bellezza e l’impossibilità di cogliere la felicità, accentuando anzi il senso di estraneità e di dissoluzione, equivale a liberarsi per sempre del passato e dei suoi fantasmi, per prepararsi al congedo. Mai come nella Nona Sinfonia Mahler affida a un’opera d’arte musicale il compito di indagare nel profondo l’essenza misteriosa dell’anima.

Con questo concerto, che rientra nel “Progetto Mahler”, Noseda approfondisce il suo percorso all’interno della produzione mahleriana, affrontando la più complessa e trascendentale sinfonia tra quelle composte dal compositore boemo: «una sinfonia che viene da un altro mondo, un capolavoro che – come disse Herbert von Karajan – viene dall’eternità».

Francesca Camponero

Biglietti in vendita alla Biglietteria del Teatro Regio – Tel. 011.8815.241/242.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here