Home Cronaca Cronaca Torino

MUSULMANI A TORINO IN COMUNE. BLITZ DELLA LEGA

0
CONDIVIDI
musulmani tappeto-islamico-preghiera-

musulmani tappeto-islamico-preghiera-TORINO. 28 LUG. Il Comune di Torino ha allestito una sala di preghiera per i musulmani che erano ospiti del convegno internazionale sulla moda islamica e la cosa non è stata molto gradita ai consiglieri della Lega Nord.

In particolare due consiglieri del Carroccio, Fabrizio Ricca e Roberto Carbonero, hanno compiuto un blitz, filmandolo e postandolo poi su Facebook, nel quale rimuovevano il tappeto per i musulmani

“Nulla contro la religione musulmana – dicono Fabrizio Ricca e Roberto Carbonero – ma il Comune è luogo laico e istituzionale” ed ancora: “Non ci spieghiamo come mai in occasioni di meeting dove i partecipanti erano di religione cristiana nessuno si è mai preoccupato di allestire una cappella”.

Immediata ne è nata una polemica con il Pd che la definisce una “Grave offesa per tutti” e “Gesto violento” e la Procura di Torino che ha disposto le verifiche del caso della Digos.

I due consiglieri della Lega proseguono: “Se qualcuno vuole pregare, Torino ha diversi centri di culto dove potervisi recare. Dopo la partecipazione alla chiusura del Ramadan, ora Piero Fassino usa la Sala Rossa per parlare di economia islamica, non vorremmo che la vicinanza con questo mondo fosse qualcosa di più che un dovere da sindaco”.

E non tarda la replica del primo cittadino di Torino: “Un comportamento indecente e offensivo per la città e per i suoi ospiti. Una manifestazione d’ignoranza che nemmeno una strumentalità pre-elettorale può giustificare”.

Il segretario della Lega Nord Piemonte Roberto Cota è di parere opposto: “Non si à mai visto che un luogo istituzionale diventi luogo di culto. Non si tratta di ospitalità, ma di svendere identità”. (nelle foto: Fabrizio Ricca e Roberto Carbonero consiglieri della Lega rimuovono il tappeto della preghiera per i musulmani).

Facebook: https://www.facebook.com/FabrizioRiccaTO?fref=ts

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here