Home Economia Economia Torino

Piemonte: i dati del settore auto

0
CONDIVIDI
Il mercato delle auto usate a Torino
Il mercato delle auto usate a Torino
Il mercato delle auto usate a Torino

TORINO. 11 LUG. Una recente indagine sul settore dell’auto a Torino, indagine promossa dalla Fiom ovvero il sindacato che riunisce gli operai del settore metalmeccanico, ha evidenziato numeri interessanti.
Negli ultimi 10 anno, e quindi da quando la crisi economica si è diffusa andando a colpire anche il settore delle auto, si è assistito ad una diminuzione del 10% degli addetti impiegati nel settore e ad una restrizione nella produzione di vetture di ben l’85%.

I dati arrivano dopo un monitoraggio di 2 aziende su 3. A salvare l’intero comparto dell’auto torinese sarebbe stata, sempre secondo questa ricostruzione, soltanto la cassa integrazione.
Dati non vero esaltanti e frutto della più grande recessione che abbia mai colpito l’industria italiana; anche quella dell’automobile, tradizionalmente volàno per l‘economia nostrana.
Una crisi generalizzata, quella che ha colpito il settore delle automobili in tutti questi anni, e che ha portato ad un drastico calo delle nuove immatricolazioni; deriva negativa che solo ultimamente sta iniziando a cambiare, pur se a piccoli passi.

Di contro questa crisi ha dato il via a nuove tendenze andando a rendere più vivace, ad esempio, il settore dell’usato; se le nuove immatricolazioni scarseggiano, dal mercato delle vetture usate è arrivata una spinta decisiva negli ultimi anni.

Novità e tendenze che hanno sfruttato la rete per proliferare e offrire agli utenti una nuova gamma di servizi. Come i tanti portali nei quali avviene la compravendita di vetture usate, spesso anche con comparazione in tempo reale e ricerca del prezzo più conveniente.
O come la novità di affidarsi a servizi di compro auto usate con pagamento in contanti; tendenza, quest’ultima questa, che ha sbaragliato il mercato dell’usato. Anche nella nostra regione. Trovare compro auto usate Torino è sempre più frequente. Basta cercare in rete per rendersi conto di questa deriva del mercato.

Aziende che acquistano vetture usate dei clienti pagandole in tempo reale, istantaneamente; come avviene per i gioielli con i tanti compro oro nati, nel corso degli anni, in tutto lo stivale.

Novità di tutto rilievo che rischiano, di qui ai prossimi anni, di andare a cambiare profondamente le connotazioni di un settore, quello dell’automobile, che sta vivendo una congiuntura negativa da tanti anni. E che per questo sta mutando profondamente la propria pelle.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here