Home Cronaca Cronaca Torino

Psicosi terrorismo, a Torino 1.527 feriti in piazza San Carlo

0
CONDIVIDI
Torino, è morta Erika la 38enne rimasta ferita in piazza San Carlo

TORINO. 5 GIU. E’ di 1.527 feriti, di cui tre gravissimi, il bilancio dopo la notte del panico, con la psicosi bomba che ha trasformato piazza San Carlo in un inferno.

Nel pieno centro di Torino i tifosi bianconero seguivano l’incontro di Champions di Cardiff sui maxischermi e quando la Juve ha ceduto  al Real Madrid, c’è stato all’improvviso il caos con un fuggi fuggi generale per la notizia di un’attentato, avvalorato dallo scoppio di un petardo.

Ora la maggior parte dei tifosi sono già stati medicati e dimessi. I più gravi sono un bambino di sette anni e mezzo, Kevin, di origine cinese, che nella calca dopo l’esplosione del petardo e un probabile falso allarme, ha riportato un trauma cranico e toracico.

È stato necessario intubarlo ed è ricoverato in rianimazione all’ospedale infantile Regina Margherita.

Una ragazza, di cui non sono ancora note le generalità, è in prognosi riservata all’ospedale Molinette. Mentre al San Giovanni Bosco è in rianimazione una donna di 38 anni, andata in arresto cardiaco probabilmente per schiacciamento ed è ricoverato anche un uomo di 66 anni con trauma toracico e ematoma lacero contusivo frontale.

Nel frattempo spunta un video con un ragazzo a torso nudo, con uno zainetto sulle spalle fermo in piazza San Carlo con le braccia aperte.

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti quella che a scatenare il panico potrebbe essere stato proprio questo giovane, al momento non identificato.

L’ipotesi di reato che è stato formulato è il ‘procurato allarme’ con la folla presa dal panico e dalla psicosi da attentato terroristico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here