Home Cronaca Cronaca Torino

Speronamento Valle di Susa: “Io l’ho fatta, io la pago”

0
CONDIVIDI
Speronamento Valle di Susa: “Io l'ho fatta, io la pago”

TORINO. 10 LUG. Dapprima hanno avuto un diverbio sulla strada, poi è avenuto l’incidente costato la vita ad una giovane donna.

Resta in gravi condizioni Matteo Penna, il 29enne torinese che ieri, sulla sua moto Ktm, è stato travolto all’imbocco dell’abitato di Condove, località Gravio, in Valle di Susa, da un furgone Ford Transit, che l’ha speronato a seguito di un litigio avvenuto pochi minuti prima.

Il ragazzo è attualmente ricoverato all’ospedale Cto di Torino, è intubato e ha riportato un trauma cranico e toracico e ha una prognosi riservata.

La sua fidanzata, Elisa Ferrero, 27 anni di Moncalieri, anche lei sulla moto, è morta sul colpo.

L’uomo alla guida del furgone, Maurizio De Giulio, un artigiano di 50 anni di Nichelino, è risultato positivo all’alcol test ed è stato arrestato dai carabinieri per omicidio stradale.

Da una prima ricostruzione, il conducente del furgone avrebbe inseguito i due giovani sulla moto e li avrebbe investiti all’altezza di una rotonda.

“Io l’ho fatta, io la pago”, è quanto avrebbe detto ai presenti, subito dopo l’incidente, Maurizio De Giulio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here